Da sempre la lana di pecora è materia tessile. In Alto Adige si trovano documenti scritti del 1200 che menzionano traffici di oggetti di lusso come cappotti di loden, pettini per la lana, velli e pelli.

Ma quali sono le ragioni di un utilizzo così variegato della lana di pecora? E perché è tanto apprezzata e chiamata da qualcuno anche “lana curativa”?

La fibra di lana ha la funzione particolare di regolare in maniera naturale il caldo e il freddo. Attraverso l’arricciamento e i conseguenti vuoti che si creano all’interno della fibra, che racchiude così molta aria, questa fibra possiede un’ottima qualità isolante. Inoltre può assumere vapore acqueo al suo interno, respingendo però l’acqua in superficie.

La lanolina, acido grasso della lana di pecora che ricopre ogni singola fibra come un involucro di cera, è una componente molto importante della lana di pecora. Un lavaggio delicato non distrugge questa preziosa sostanza che può in questo modo far valere tutte le sue qualità.

La lana di pecora inibisce le infiammazioni, stimola la circolazione e respinge germi che causano malattie. Non si sporca facilmente e non forma pieghe, perché la fibra è molto elastica. A differenza delle materie sintetiche assorbe poco gli odori (p.es. il sudore) e ha una funzione naturale di auto-pulitura: gli odori assorbiti vengono di nuovo secreti nell’ambiente e la lana, dopo poco tempo all’aria fresca, ha di nuovo un odore naturale e fresco.

La lana di pecora dell’Alto Adige può essere usata in molti modi e i suoi effetti sono molteplici. Noi ci adoperiamo per esaltare queste proprietà della lana, per creare prodotti che possano stimolare il vostro benessere. Scoprite da noi le qualità della lana di pecora.